Francesca Pascale coltiverà cannabis light: “Lontana da una certa destra, farò lavorare ex detenute”

“Creerò un’azienda agricola che si occupi della coltivazione e lavorazione della cannabis light, facendo lavorare tutte quelle donne che, una volta uscite dal carcere, hanno bisogno di qualcuno che dia loro una seconda possibilità”.

Sono le dichiarazioni rilasciate da Francesca Pascale, ex fidanzata di Silvio Berlusconi, a Il Fatto Quotidiano.

Si tratta di: “Un progetto sociale, ambizioso, fatto in sinergia con le associazioni. È proprio la legalizzazione della cannabis, un altro tema che mi vede molto lontana da una certa brutta destra”, ha sottolineato nell’intervista.

Il riferimento è alle recenti dichiarazioni fatte sul ddl Zan e alle posizioni del partito fondato da Silvio Berlusconi.

Secondo la Pascale infatti, “FI sta perdendo la sua essenza di partito liberale di massa. Inseguire a destra i movimenti sovranisti significa snaturare quello che Berlusconi voleva che fossimo, un partito liberale moderno di respiro internazionale, al fianco dei più deboli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.